Settore giovanile

Settore Giovanile, il programma del weekend (14-15 dicembre)

Ecco gli appuntamenti delle nostre squadre per il weekend 14-15 dicembre.

L’Under 19 riceverà al Comunale il Team Nuova Florida. Big match per la nostra Under 17 che andrà a Grottaferrata nella tana della Vivace Furlani appaiata come noi al primo posto del Girone A a 18 punti.

L’Under 16 dovrà vedersela in trasferta contro il Nettuno capolista del proprio raggruppamento.

L’Under 15 giocherà contro il Dreaming Football Academy, mentre l’Under 14 affronterà tra le mure amiche il Rocca Priora.

Di seguito il programma dettagliato:

L’intervista al mister dell’Under 16 Marco Di Venosa

Sulla panchina della nostra Under 16 siede il mister Marco Di Venosa.

Il tecnico di Aprilia già 10 anni fa era entrato a far parte della famiglia del Pomezia. Infatti per 5 anni ha guidato il gruppo classe 1996 dai giovanissimi alla juniores quando la società si chiamava Sporting Pomezia. Poi ha avuto una parentesi con i giovanissimi dell’UniPomezia durante la gestione Bizzaglia. Dopo di chè ha allenato la Virtus Ardea in 2° categoria e l’anno scorso i giovanissimi del Lido dei Pini. Quest’estate quando è arrivata la chiamata del Pomezia non ci ha pensato un minuto ed è tornato a Via Varrone con molto entusiasmo.

 

Allora mister, sabato è arrivato il primo punto della stagione grazie al pareggio per 1-1 contro il Borgo Pogdora. Che partita è stata?

 

Finalmente abbiamo disputato una grande partita, giocando decisamente bene. Abbiamo affrontato una squadra alla nostra portata e forse meritavamo anche la vittoria.

Siamo passati in vantaggio, abbiamo tenuto bene il campo e siamo stati in pieno controllo della partita fino a due minuti dalla fine, quando, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, abbiamo subito il pareggio.

Peccato davvero perchè i ragazzi avrebbero meritato di ottenere la loro prima vittoria in campionato. Però vedo la squadra che cresce partita dopo partita e questo è importante.

 

Possiamo dire che numeri alla mano, la classifica non vi sorride. E’ stato un inizio difficile, vi aspettavate questo avvio?

 

Si in effetti stiamo faticando molto. La squdra è nuova, con tanti ragazzi alla loro prima esperienza.

Quando sono stato chiamato dal nostro Direttore Franco Salerno, la prima cosa che mi ha detto è stata: “Dobbiamo rifondare il gruppo dei 2004, lavorando con quello che abbiamo in casa”. E infatti è quello che stiamo facendo e dunque ci vuole tempo prima che arrivino i primi risultati.

Sapevamo che soprattutto nel girone di andata avremmo avuto qualche problema, ma i ragazzi si stanno impegnando al massimo.

Io sto frequentando il corso per diventare allenatore Uefa C e quindi tante volte, purtroppo,  non posso essere presente al campo per gli allenamenti; ma nonostante ciò ho un gruppo di ragzazzi eccezionali che si stanno applicando al massimo per assimilare la mia filosofia di calcio.

 

Nel prossimo turno farete visita alla prima della classe, il Nettuno che si trova in testa alla classifica a 21 punti. Come si preparano questo tipo di partite?

 

Ai ragazzi sto dicendo che non abbiamo nulla da perdere. Sulla carta partiamo sfavoriti. Loro sono una squadra importante e ben organizzata, ma noi dobbiamo andare a Nettuno per divertirci e cercare di fare una bella partita.

Non dobbiamo fare l’errore di scendere in campo timorosi di affrontare i primi della classe.

Cercheremo di giocare alti, aggressivi e compatti.

La stiamo preparando bene, cercando di prendere le giuste contromisure all’avversario, perchè mi sono informato sul loro modo di giocare e sto preparando la squadra in base alla loro disposizione tattica.

Una cosa è certa, non andremo a Nettuno a fare una passeggiata…Venderemo cara la pelle.

 

Qual’è l’auspicio di mister Di Venosa per il proseguio della stagione e quali obiettivi vi siete prefissati?

 

L’obiettivo principale è quello di far crescere i nostri ragazzi sotto tutti i punti di vista: caratteriale, fisico, umano, a livello tecnico e tattico. Proprio in questi giorni abbiamo tesserato due nuovi atleti e recuperato due infortunati.

Sono sicuro che con il tempo, la squadra andrà sempre meglio.

Il girone di ritorno sarà un’altra cosa, ne sono sicuro.

Con il tempo inizieremo a toglierci delle belle soddisfazioni.

Mi ritengo fortunato perchè  ho la fortuna di allenare un gruppo di ragazzi speciali che non cambierei per nulla al mondo.

 

 

 

 

 

 

Settore giovanile, il resoconto del weekend 7-8 dicembre: Under 17 vince il derby con l’Indomita e vola in testa

Un altro weekedn è andato agli archivi.

Note positivie arrivano dall‘Under 17 che vincendo per 1 – 0 il derby contro l’Indomita Pomezia balza in vetta alla classifica del Girone A. Pareggio per 1 – 1 dell’Under 16 contro il Borgo Pogdora.

Male invece l’Under 19 che perde 4 – 1 contro l’Atletico Fiuggi. Sconfitte anche per Under 15 e Under 14 rispettivamente 7 – 0 con il G.Castello e 2 – 1 con il P.C. Cecchina.

 

Settore giovanile rossoblù, il programma del weekend 7-8 dicembre

Il programma del weekend (7- 8 dicembre) per le nostre squadre del settore giovanile:

  • Atletico Terme Fiuggi – Under 19 (sabato ore 15,00)
  • Indomita Pomezia – Under 17  (domenica ore 9,00)
  • Under 16 – Borgo Pogdora  (sabato ore 18,00)
  • G. Castello – Under 15  (sabato ore 15,00)
  • Pro Calcio Cecchina – Under 14   (domenica ore 9,00)

 

L’intervista al mister dell’Under 17 Francesco Francardi

Il fiore all’occhiello del settore giovanile rossoblù, ad oggi,  è senza dubbio  l’Under 17 di mister Francesco Francardi. I nostri Allievi al momento si trovano al terzo posto della classifica nel Girone A dell’Under 17 Provinciale.

Francardi è sicuramente un valore aggiunto. Per lui parla un curriculum di tutto rispetto: in passato il tecnico ha collaborato come allenatore in seconda e preparatore atletico in Serie C al Castel Di Sangro e al Fano. In Serie D con Ostiamare, Guidonia e Fregene.

Mentre a livello di settore giovanile si è ben distinto con la Totti Soccer School, Pescatori Ostia e Lodigiani tra le altre, allenando in tutte le categorie. Oltre ad avere la passione del calcio nella vita è un insegnante di Educazione Fisica nelle Scuole Superiori e dunque sa bene come approcciare con ragazzi di 17 anni.

 

Salve Mister, avete iniziato la stagione alla grande, e non a caso primeggiate nelle zone alte della classifica. Si aspettava questo avvio da parte dei suoi ragazzi?

 

Diciamo che me lo aspettavo in parte. La nostra è una rosa molto corta e quindi durante gli allenamenti non c’è quella competitività sportiva che serve a far crescere una squadra.

Nonostante ciò stiamo andando bene e stiamo crescendo partita dopo partita.

Durante la settimana curo molto l’aspetto psicologico. Questo è un gruppo nuovo, ci stiamo conoscendo a vicenda.

Però in poco tempo si è subito creato un bel feeling. I ragazzi si allenano sempre con passione e concentrazione .

Sto cercando di fargli capire l’importanza di sapersi adattare a diversi moduli di gioco e infatti durante gli allenamenti proviamo sempre nuove soluzioni tattiche.

 

Dopo la bella vittoria di domenica scorsa contro il Queens per 4 – 1, nel prossimo turno affronterete il fanalino di coda Team Nuova Florida. Come si preparano queste partite?

 

Domenica dobbiamo cercare di fare punti. Queste partite si preparano soprattutto a livello mentale.

Non dobbiamo sottovalutare l’avversario. Ai ragazzi sto dicendo di non prendere la partita sottogamba perchè bisogna sempre avere rispetto per gli avversari. L’errore che si può fare in queste situazioni è quello di scendere in campo già sicuri della vittoria.

Quindi sto lavorando proprio su questo aspetto, anche perchè a questa età è facile farsi prendere dall’euforia del momento e snobbare la partita.

 

Al momento, di tutti i gruppi dell’agonistica rossoblù, siete la squadra che sta andando meglio. Con la società vi siete posti degli obiettivi?

 

Allora, partendo dal presupposto che questo è un anno di ricostruzione, la società non mi mette pressioni.

Mi sta facendo lavorare con tranquillità, in completa armonia.

C’è tanta voglia di fare bene. Certo dentro di noi c’è l’auspicio di continuare a fare bene.

Il cammino è lungo e il campionato è difficile. L’obiettivo principale è quello di far crescere i ragazzi, cercando di preparli un domani per la prima squadra.

I risultati se vengono è meglio, altrimenti la cosa che mi interessa di più è la crescita dei ragazzi sia a livello calcistico che umano.

Se poi arriveranno anche dei rinforzi ad arricchire la rosa ben venga, anche perchè così cresce anche il livello di competitività sportiva tra i ragazzi che non guasta.

Mi sto trovando bene e sono contento di essere tornato a Pomezia. E’ una piazza che conosco bene, visto che nel 2010 ai tempi della gestione Di Mario guidavo i Giovanissimi Regionali.

Sono convinto che insieme al mio fantastico gruppo ci toglieremo delle belle soddisfazioni.

 

Ufficio stampa Pomezia Calcio 1957

Settore Giovanile rossoblù, il resoconto del weekend: Bene solo l’Under 17, rinviata la gara dell’Under 15

Non è stata un weekend da incorniciare quello appena trascorso per i colori rossoblu.

Infatti ad eccezione dell‘Under 17 di mister Francesco Francardi che si è imposta 4 – 1 contro il Queens e si consolida così al terzo posto in classifca a 13 punti a 2 sole lunghezze dalla capolista Vivace Furlani, il resto delle squadre del settore giovanile non sono andate bene.

La gara dell’Under 15 contro l’Ostiantica è stata rinviata per impraticabilità di campo.

Male l’Under 19 che ha subito un pesante 5 – 0 casalingo per mano del Latina. L’Under 16 ha perso di misura 2 – 3 con il Città di Aprilia.

Mentre l’Under 14 è uscita sconfitta da Velletri per 4 – 0.

Nel prossimo weeknd l’Under 19 osserverà un turno di riposo. L’Under 17 andrà a fare vistita al Team Nuova Florida ultima in classifica a 0 punti. L’Under 16 giocherà fuoricasa contro Le Mole Calcio. L’Under 15 ospiterà l’Infernetto e l’Under 14 riceverà la Scuola Dei Leoni secondi in classifica.

Di seguito il resoconto dei risultati di sabato 23 e domenica 24 novembre:

Giovanissimi Under 15, l’intervista al mister Alberto Gentili

Domenica contro la Vis Velletri la nostra Under 15 guidata da Alberto Gentili ha ottenuto una grande vittoria per 6 – 0. Il mister dei giovanissimi provinciali rossoblù ci racconta le sue sensazioni.

 

Salve mister, è il suo primo anno al Pomezia Calcio 1957, cosa l’ ha spinta a scegliere la società rossoblù e come si sta trovando?

 

Questa per me è la prima esperienza a livello agonistico. Per 10 anni sono stato istruttore di scuola calcio in diverse società tra le quali UniPomezia, Tor San Lorezno e Racing Club negli ultimi 3 anni.

A maggio ho conseguito il patentino Uefa C per provare nuove esperienze e quando è arrivata la chiamata del nostro Direttore Franco Salerno ho accettato con entusiasmo la nuova sfida.

Questo per il settore giovanile del Pomezia è l’anno zero e tutte le squadre dell’agonistica sono ripartite dai campionati provinciali.

Il primo obiettivo è stato quello di formare i vari gruppi e ti assicuro non è stato semplice.

La rosa dell’Under 15 è totalmente nuova. Non abbiamo fatto selezione, proprio per dare la possibilità a tutti i ragazzi di fare sport in un ambiente sano e professionale.

Il patron Alessio Bizzaglia ha messo a disposizione anche un preparatore atletico e un fisioterapista.

Io quotidianamente ci metto tanta passione, togliendo del tempo alla famiglia, ma lo faccio con piacere e sopratutto per l’amore che provo per questo magnifico sport.

 

Fin’ora avete disputato 5 partite collezionando 2 vittorie (anche se una con una squadra fuori classifica) e 3 sconfitte, mettendo a segno 10 reti e subendone 12. Qual’è il suo personale bilancio di questo inizio di stagione e come valuta la roboante vittoria di domenica contro la Vis Velletri per 6-0?

 

Partiamo dal dire che per me il risultato è un dettaglio. Mi piace vedere la mia squadra che mette in atto quello proviamo durante la settimana, cercando di esprimere un buon calcio.

Mi ispiro molto al nostro mister della prima squadra Andrea Bussi, con il quale ho collaborato ai tempi dell’UniPomezia quando lui ricopriva il ruolo di Responsabile della scuola calcio.

In queste prime prime 5 partite non abbiamo mai sfigurato.

Con l’Ariccia è stata una partita incredibile su un campo piccolissimo cambiato all’ultimo momento e proprio questo spostamento avvenuto la mattina stessa della gara ha condizionato l’approccio dei ragazzi, che oltre ad essere entrati in campo poco concentrati, non sono riusciti ad esprimere il nostro gioco.

Con la Vis Velletri abbiamo disputato una buona partita, contro un avversario alla nostra portata, anche se non dobbiamo montarci la testa perchè non abbiamo fatto ancora nulla.

Il campionato è lungo e difficile, quindi dobbiamo continuare a lavorare e ad allenarci come stiamo facendo.

Comunque sono contentissimo dei miei ragazzi.

 

Nel prossimo turno affronterete in trasferta l’Ostiantica, che partita ti aspetti?

 

Si domenica giocheremo contro l’Ostiantica. Prepareremo la partita come sempre.

Noi ci alleniamo 3 volte a settimana e abbiamo la fortuna di avere un genitore di uno dei nostri ragazzi che riprende tutte le partite, quindi una volta a settimana prima dell’allenamento ci raduniamo e analizziamo la partita tutti insieme e penso che questa sia una cosa costruttiva per i ragazzi, un’esperienza nuova che aiuta a fare gruppo e a crescere.

Inoltre c’è un ottimo rapporto tra tutti noi allenatori delle varie squadre, lavoriamo in sinergia e c’è un interscambio tra i ragazzi delle varie rose.

Sta nascendo una bella cosa , c’è molto entusiasmo da parte di tutti.

Stiamo gettando le basi per la crescita del settore giovanile del Pomezia Calcio.

 

Ufficio stampa Pomezia Calcio 1957

Settore Giovanile rossoblù, il resoconto del weekend: Bene Under 15 e Under 14

Il weekend del settore giovanile rossoblù appena trascorso ha registrato 2 vittorie e 3 sconfitte.

L’Under 19 è caduta a Monterosi uscendo sconfitta dal Martoni per 2 – 1.

E’ andata male anche all’ Under 17 di Francardi che si è dovuta arrendere 2 – 0 alla Jem’s Soccer Academy.

L’Under 16 non riesce ancora ad ottenere punti e a Velletri ha perso 3 – 0 contro il Real Velletri.

Notizie liete sono arrivate invece dall’Under 15 e dall’Under 14. I giovanissimi di Gentili hanno rifilato un sonoro 6 – 0 al malcapitato Velletri; mentre i ragazzi dell’Under 14 di Furesi si sono imposti 4 – 0 sull’Atletico Capannelle.

Di seguito il dettaglio completo:

EM Social

EM Social Subtitle