Società

Terza sconfitta consecutiva per gli uomini di mister Gagliarducci, l’Ottavia vince 2-0 (il video)

Dopo le sconfitte con Aranova (2-1 in trasferta) e Fiumicino (1 – 3 in casa nel turno infrasettimanale), ieri mattina sul campo dell’Ottavia è arrivato il terzo ko consecutivo.

All’Ivo di Marco i nostri ragazzi sono usciti sconfitti per 2 – 0. La rete di Flore al 41′ del primo tempo e il tapin di Gramaccioni al 24′ della ripresa hanno spianato la strada alla squadra di mister Porcelli.

Il Pomezia, sceso in campo imbottito di giovani, ha disputato la sua onesta partita facendo intraverdere anche delle buone trame di gioco, ma non è bastato per tornare a casa con qualche punto.

Domenica prossima al Comunale di Via Varrone arriverà la capolista Real Monterotondo Scalo di Attilio Gregori che in quanto a stimoli sicuramente ha ancora tanto da chiedere al campionato, mentre i nostri dovranno affidarsi all’orgoglio e alla voglia di fare bene, cercando da qui alla fine del torneo di togliersi delle soddisfazioni,

Pomezia e Ladispoli si annullano a vicenda: Al Comunale nel ricordo di Pietro Peri finisce a reti inviolate

Al Comunale di Via Varrone Pomezia e Academy Ladispoli si affrontano per la seconda giornata del Girone A del Campionato di Eccellenza. Prima del fischio d’inizio la società del Presidente Alessio Bizzaglia ha voluto dedicare il giusto tributo al compianto Direttore Pietro Peri.

Prime fasi del match senza troppe emozioni con le due squadre che si sono studiate cercando di non rischiare troppo. Al 20’ traversone da destra di Ciaramelletti, Bussi tenta la girata al volo ma colpisce male e la palla finisce fuori.

Al 27’ ci prova Panella dal limite dell’area ma non trova lo specchio della porta. Al 42’ calcio di punizione di Perotti, colpo di testa di Teti che finisce abbondantemente fuori. Dopo 4 minuti ci prova Bezziccheri dal limite, Santi para senza problemi.

Nel secodo tempo Gagliarducci sceglie di effettuare subito due sostituzioni: fuori Arduini e Ciaramelletti, dentro Cestrone e Aquilani. Ad inizio ripresa parte meglio il Pomezia, ma al 10′ è il Ladispoli ad andare vicina al vantaggio con una bella conclusione di Bezziccheri che si perde di poco a lato. Al 19’ conclusione violenta di Tabarini, Santi respinge sui piedi di Teti che però si fa ribattere il tiro dallo stesso portiere rossoblù.

Dopo 3 minuti di recupero arriva il triplice fischio finale del signor Leone di Avezzano, al Comunale termina 0 – 0 tra Pomezia e Ladispoli.

Il tabellino:

Pomezia Calcio 1957: Santi, Montella, Abate, Daleno, Scardola, Fonticelli, Arduini, Ruggiero, Bussi, Panella, Ciaranelletti. A disposizione: Pinna, Morelli, Tortora, Gallo, Cestrone, Perendellini, Bizzaglia, Gamboni, Aquilani. All. Cristiano Gagliarducci

Academy Ladispoli: Grosso, Salvato, Cedeno, Visone, Pucino, La Rosa, D’Aquanno, Perotti, Teti, Bezziccheri, Tabarini. A disposizione: Agostini, Monfreda, Neri, Bonanno, Nuti, Capanna, Calcagni, Cagnoni, Regis. Allenatore: Marco Scorsini

Arbitro: Mario Leone di Avezzano
Assistenti: Simone Morlacchetti di Roma 2 ed Eleonora Negro di Roma 1
Recupero: 3 minuti st

Sostituzioni: dentro Aquilani e Cestroni, fuori Ciaramelletti e Arduini (inizio secondo tempo), 13’ st Cedeno – Capanna , 24’st Perotti – Calcagni, 33’ st Bezziccheri – Regis, 39’st Daleno – Morelli, 47’ st

Ammoniti: Ciaramelletti, Scardola, Fonticelli, La Rosa, Visone, Morelli

Ufficio stampa Pomezia Calcio 1957

 

Pari all’esordio per gli uomini di Gagliarducci, con la Vigor Perconti finisce 1 – 1

Vigor Perconti – Pomezia 1-1

Marcatori: 3’ st Mbaye (rig), 4’st Bellitta

Vigor Perconti: Trinchera, Giuliani, Mono, Di Paolo, Desideri, Mbaye, Peguiron, Falanga, Venutolo, Francioni, Camilli. Allenatore Francesco Bellinati

A disposizione: D’Aponte, Zucchelli, Casoli, Massaro, Agostini, Consalvi, Filosa, Di Fazio

Pomezia Calcio 1957:  Matteo Santi, Francesco Montella, Mattia Carmine Abate, Matteo Tortora, Giulio Daleno, Edoardo Scardola, Tommaso Gamboni, Ruggero Panella (C), Cristiano Bussi, Ruggiero Emanuele, Alessandro Vanini. Allenatore: Cristiano Gagliarducci

A disposizione: Edoardo Matteo Pinna, Simone De Luca, Francesco Ferrari, Federico Arduini, Luca Italiano, Francesco Cestrone, Andrea Bizzaglia, Francesco Bellitta, Stefano Aquilani

Arbitro: Bosco di Ostia Lido
Assistenti: Cagiola di Roma 1 e Perruzza di Frosinone

Recupero: 2 minuti primo tempo, 4 minuti secondo tempo

 

Finisce in parità la gara d’esordio del Pomezia Calcio 1957 nella prima giornata del Girone A di Eccellenza. Primo tempo giocato a buoni ritmi da entrambe le squadre con un paio di occasioni da una parte e dall’altra.

Ad inizio ripresa subito vantaggio della Vigor Perconti su calcio di rigore messo a segno da Mbaye.

I ragazzi di Gagliarducci reagiscono immediatamente trovando l’immediato pareggio grazie a Francesco Bellitta. Poi subentra la stanchezza e nonostante le sostituzioni (in campo Italiano, Cestrone, Aquilani) il risultato non cambia.

Domenica al Comunale arriverà il Ladispoli e sarà già un banco di prova importante.

Ufficiale il ritorno del centrocampista Ruggero Panella

Il Pomezia Calcio 1957 é lieta di comunicare di aver raggiunto l’accordo con il centrocampista Ruggero Panella.

Si tratta di un ritorno per l’esperto mediano classe 1988 che aveva indossato la maglia rossoblu già nella stagione 2017/2018 sempre sotto la gestione del nostro Presidente Alessio Bizzaglia.

Panella é un vero e proprio specialista delle promozioni dall’Eccellenza alla Serie D avendo vinto diversi campionati con le casacche di Santa Maria delle Mole, Cittá di Ciampino e Vis Artena tra le altre.

 

Ufficio stampa Pomezia Calcio 1957

 

 

Alessio Bizzaglia smentisce le voci che darebbero mister Gagliarducci vicino ad una società di Serie D in Umbria

Il Pomezia Calcio 1957, per voce del suo Presidente Alessio Bizzaglia, smentisce categoricamente le voci apparse su alcune testate giornalistiche che darebbero Cristiano Gagliarducci vicino al Foligno Calcio.

Cristiano Gagliarducci è l’allenatore del Pomezia Calcio – afferma il Presidente Bizzaglia – e con il suo fondamentale contributo cercheremo di vincere il mini campionato di Eccellenza che rinizierà a breve per salire in Serie D, la categoria che ci compete.

Mi sorpendono le voci che darebbero il mio allenatore vicino ad altre squadre, quindi smentisco con decisione la possibilità che Cristiano vada via da Pomezia.

Inoltre ci lega un rapporto fraterno da anni, che va al di là del calcio, guai a chi tocca il mio mister Gagliarducci.

 

Prima squadra, il nostro calendario e il regolamento del nuovo Campionato di Eccellenza

Al netto di eventuali variazioni che dovessero esser rese note nei prossimi giorni, all’interno del comunicato del CONI viene ufficializzata nella data dell’11 aprile la prima giornata del torneo ed in quella del 2 giugno (un mercoledì, ndr) l’ultima.

Tre saranno i turni infrasettimanali (28 aprile, 12 maggio ed appunto 2 giugno).

In considerazione del differente numero degli incontri disputati in casa ed in trasferta, per la redazione delle classifiche verrà adottato il seguente correttivo:

– quoziente punti conseguiti in casa/gare disputate in casa + quoziente punti conseguiti in trasferta/gare disputate in trasferta = media punti ponderata.

In caso di parità di media punti ponderata tra due o più squadre al termine della regular season, per determinare le posizioni di classifica verranno adottati i seguenti criteri:

– Miglior differenza tra le reti segnate e le reti subite

– Maggior numero di reti segnate

– Miglior quoziente reti segnate in trasferta/gare disputate in trasferta

– Sorteggio

Le prime classificate dei gironi, come si sapeva, si affronteranno poi tra di loro in un girone all’italiana che si disputerà il 6, il 9 ed il 13 giugno, al termine del quale le prime due classificate guadagneranno il diritto di accesso al Campionato di Serie D 2021/22.

Da notare che, in caso di arrivo di due squadre alla pari anche per quanto riguarda il primo posto non si disputerà una gara di spareggio, come avveniva in tempi normali, ma verranno adottati criteri quali:

– miglior differenza reti

– maggior numero di reti attive

– sorteggio

 

Il nostro calendario

Il Responsabile Christian Fittante ci svela tutti i segreti della Scuola Calcio e dell’Agonistica rossoblù: “Speriamo di tornare presto alla normalità”

I campionati sono oramai fermi da tempo, ma le attività della scuola calcio e dell’agonistica rossoblù non si sono mai arrestate, anzi. A dirigere il tutto c’è Christian Fittante con il quale abbiamo scambiato due chiacchere cercando di tracciare un primo bilancio.

Da quest’estate la società con in testa il Presidente Alessio Bizzaglia ti ha affidato la direzione dell’agonistica e della scuola calcio rossoblù. Un ruolo importante con tante responsabilità, come valuti ad oggi il tuo operato, considerando anche il periodo difficile che stiamo vivendo?

“Ringrazio e ringrazierò sempre il Patron Alessio Bizzaglia per la fiducia e la stima che pone nei miei confronti la quale è reciproca. Effettivamente oggi ricopro un ruolo molto importante all’interno della Societa anche perchè mi trovo a gestire e a dirigere tutta la scuola calcio e l’agonistica che rappresenta il maggior numero dei Ns tesserati.
Ad oggi anche a causa di questo maledettissimo virus mi posso e ci possiamo ritenere soddisfatti del nostro lavoro, i numeri parlano per noi: abbiamo creato due squadre di agonistica con le quali avremmo potuto tranquillamente dire la nostra e altre due di altissimo livello.
La scuola calcio di Pomezia vanta oltre 90 iscrizioni e il polo di Torvajanica ne vanta oltre 60 numeri che in questo periodo storico e’ difficilissimo da realizzare ma tutto questo e’ grazie al lavoro e alla professionalità che ogni giorno mettiamo a disposizione dei ragazzi.”

 

Purtroppo ad inizio gennaio Pietro Peri ci ha lasciato. Un tuo personale pensiero e il ricordo più bello che ti legherà per sempre al nostro Direttore?

“Ebbene si, nessuno si aspettava e si augurava un dolore simile,ancora quando vado al campo mi risulta difficile pensare ad un Pomezia senza il Ns Amato Direttore. Come già detto per me era come un Padre, mi ha visto crescere sin da bambino, ero legatissimo a lui.
Mi ricordo quando questa estate il Patron mi propose di diventare il direttore dell’agonistica ed io effettivamente ero molto ma molto impaurito ma lui con grande maestria e con quel fare da genitore mi disse: vai tranquillo e se ne hai bisogno, ma non credo,  ti aiuto io…”

 

Con i campionati fermi, come state portando aventi l’attività dell’agonistica?

“In questo periodo di restrizioni, ci troviamo costretti a modificare la nostra metodologia di allenamento e virare su sedute individuali cosi come previsto dal DPCM. La scelta degli obiettivi per queste sedute nasce dalla consapevolezza che l’allenamento di concetti individuali rappresenta un prerequisito che trova certa applicazione anche nel gioco collettivo. Le sedute propongono esercitazioni centrate prevalentemente su obiettivi di carattere tecnico e tattico individuale . Devo fare un grande applauso a tutti i mister e al loro Staff perchè con la loro professionalità riescono in ogni seduta di allenamento a sopperire alla mancanza della partita finale che per i ragazzi è tutto, ma l’applauso piu grande va proprio a loro, ai miei ragazzi che costantemente vengono al campo ad allenarsi senza mollare un centimetro.”

 

Mentre con la scuola calcio sono diverse le iniziative che avete messo in piedi, a cominciare dall’allargamento con il nuovo polo di Torvayanica. Raccontaci meglio come si svolgono gli allenamenti e soprattutto come state facendo vivere questo momento surreale ai piccoli campioncini del domani.

“Da quando mi è stata affidata la scuola calcio il numero delle iscrizioni e’ in continua crescita, questo perchè noi tutti, a partire da me fino ad arrivare agli allenatori mettiamo tutto il nostro impegno e la nostra professionalità
Quest’anno insieme al Patron abbiamo deciso di alzare il tiro con l’inserimento nello staff della scuola calcio del Direttore Tecnico Andrea Bussi, persona umanamente speciale e professionalmente di livello superiore.
Forse una della persone più preparate nell’ambito calcistico che abbia mai conosciuto, un volore aggiunto per la crescita dei nostri ragazzi.
Insieme a lui abbiamo condiviso e ideato una metodologia di altissimo profilo per la nostra scuola calcio.
Tutti i gruppi a partire dai piccoli amici fino ad arrivare agli esordienti si allenano 3 volte alla settimana: 2 allenamenti sono esclusivamente con il proprio gruppo squadra – ogni allenamento è organizzato secondo le principali fasi di una seduta di allenamento attivazione, lavori di prevenzione, gioco individuale, analitica, tattica individuale situazionale mentre il terzo è un allenamento specifico del dettaglio—sono sempre i dettagli a fare la differenza.
L’allenamento specifico si divide in 3 fasi di mezz’ora l’una. La prima fase composta dalla parte motoria seguita del Prof. Giuseppe Chianese e dal Prof. Lorenzo Perri, tutti e due laureati in Scienze Motorie. La seconda da tecnica inividuale e nella terza fase lavoriamo sul situazionale, sulle fasi di possesso e di non possesso palla e sulle transizioni negative e positive.

Da quest’anno abbaiamo ampliato il nostro raggio di azione aprendo un polo a Torvajanica presso il Delfino Sporting Village che ci sta dando tantissimi riscontri positivi e tantissime soddisfazioni
Tutto questo grazie ad uno staff qualificato composta da Mister Alessio e Marco Caporaletti, da Mister Massimiliano Serpieri e al Prof. Davide Di Stefano che cura la parte motoria di tutti i ragazzi.”

 

Ripresa dei campionati di settore giovanile o stop definitivo. Secondo te quale sarebbe la scelta giusta che dovrebbero prendere le autorità preposte?

“Al momento tutti i riflettori sono puntati sull’Eccellenza e sui massimi campionati regionali di calcio a 5 e calcio femminile. Noi siamo molto favorevoli per la ripartenza dei campionati giovanili anche per dare una continuità a tutto il lavoro che in questi mesi duri e difficili abbiamo continuato a fare.
Se si dovesse ripartire,anche se la vedo molto dura, bisogna farlo con tutte le condizioni sanitarie opportune.”

 

In conclusione qual’è la speranza di Cristian Fittante e gli obiettivi che vi siete posti per il prossimo futuro?

“Nella speranza che questo periodo passi in fretta, già stiamo lavorando per portare migliorie sia nella scuola calcio che nell’agonistica.
Sono molti gli obbiettivi che ci stiamo ponendo per la prossima stagione: nella scuola calcio, insieme ad Andrea, stiamo lavorando già in prospettiva futura studiando delle situazioni specifiche di allenamento da mettere in campo che ci faranno fare un ulteriore passo in avanti, mentre l’obiettivo dell’Agonistica e’ quello di riportare in casa tutte quelle categorie Elite che in questo momento mancano ma che come società meritiamo.

Da Responsabile la mia vittoria più grande sarebbe portare il maggior numero di ragazzi possibile dalla scuola calcio all’agonistica, passando per la juniores e magari un giorno vederli esordire con la prima squadra, sarebbe il massimo.”

 

Ufficio stampa Pomezia Calcio 1957

 

EM Social

EM Social Subtitle