Settore giovanile

U19, Calabresi: “Lotteremo fino alla fine”

Passi in avanti per il Pomezia di mister Fabio Calabresi. I litoranei, reduci dal 5-0 subito contro il Tor di Quinto, hanno pareggiato 0-0 contro la più quotata Urbetevere. Un buon punto se si pensa alla difficoltà del match, meno se lo si considera in chiave classifica: il Pomezia agguanta il penultimo posto a quota 17, ma resta a meno 6 dalla zona play-out.

L’andamento del match lascia parzialmente soddisfatto Calabresi, che trova, però, molto su cui recriminare. “Questa partita rappresenta l’emblema della nostra stagione. Abbiamo quasi dominato la gara, non riuscendo però a trovare il goal che la sbloccasse. Il culmine della sfortuna è arrivato al 93′, quando abbiamo anche fallito un calcio di rigore che ci avrebbe regalato i 3 punti”.

L’amarezza è chiara, ma il tecnico tiene a mente anche il momento tecnico non felice che sta vivendo la sua squadra. “Siamo pieni di infortunati. Abbiamo perso i 2 portieri titolari e ci presentiamo ad ogni gara imbottiti di 2002, mentre gli altri scendono in campo con i 99…“.

Non c’è troppo tempo per pensare al passato: sabato il Pomezia andrà a giocare sul difficile campo dell’Insieme Ausonia. “Loro sono una squadra ostica, brillante e forte offensivamente. Avremo parecchie defezioni ma, se i ragazzi interpreteranno la partita come hanno fatto con l’Urbetevere, potremo giocarci le nostre chances. Sicuramente andremo lì per vincere”.

Situazione di classifica che, adesso, si fa quasi disperata. Quanto crede ancora alla salvezza mister Calabresi? “Servirà un’impresa. Lotteremo finché la matematica non ci condannerà, non vedo altre soluzioni. Dal canto mio, mi assumo le mie responsabilità: sono subentrato a Dicembre e in 3 mesi non sono riuscito a migliorare il campionato di questi ragazzi. Sicuramente ho le mie colpe”.

Il Pomezia può vantare un curioso dato statistico: è la squadra che ha vinto meno in campionato ma è anche quella che ha pareggiato di più. Sta anche qui la spiegazione del penultimo posto? “Assolutamente sì. Con l’Almas vincevamo 1-0 e abbiamo subito il pari al 91′, idem con l’Atletico 2000 e Sabato ci siamo mangiati la vittoria sbagliando un rigore. Non voglio cercare alibi, ma la fortuna di certo non aiuta. Sicuramente anche noi abbiamo dei limiti sui quali dobbiamo lavorare”.

Prima vittoria per l’U17, Solazzo – Di Placido: “Salvezza difficile ma non molliamo”

Prima vittoria in campionato per il Pomezia Under 17, che espugna il campo del Ferentino imponendosi per 3 a 2 sui ciociari.

Il duo tecnico Solazzo-Di Placido torna sulla gara di domenica: “E’ stata una battaglia, siamo passati in svantaggio dopo pochi minuti su calcio di rigore ma siamo stati bravi a rimanere in partita ed a ribaltare il risultato su un campo non facile e contro una squadra che veniva da un ottimo periodo, basti pensare che avevano pareggiato sul campo dell’Urbetevere solamente la settimana scorsa

Nonostante la posizione di classifica, i 2002 rossoblù hanno sempre lottato contro ogni avversario: “Raggiungere il nostro obiettivo è veramente difficile ma quando abbiamo preso l’incarico, tre settimane fa, abbiamo motivato i ragazzi puntando sull’orgoglio e sulla voglia di provare a fare quello che sarebbe un vero e proprio miracolo sportivo.

Speriamo che questi 4 punti in tre partite siano un’iniezione di fiducia, l’obiettivo è difficile da centrare ma non molleremo di certo

L’ASA?

Dobbiamo aspettarci una gara complicata: abbiamo bisogno entrambe di questi tre punti, probabilmente chi dimostrerà in campo di volerli maggiormente otterrà il risultato”.

In chiusura i due tecnici si soffermano sulla loro coabitazione in panchina: “Alleniamo insieme da sempre, oramai sono più di dieci anni, e condividiamo metodologie di allenamento e concetti di gioco.

 Questo ci ha portato spesso a centrare gli obiettivi preposti, come lo scorso anno quando sempre qui, a Pomezia con i 2001, abbiamo vinto il campionato regionale.

Ora il Patron Bizzaglia ci ha proposto questa sfida, noi lo ringraziamo insieme a tutta la società e possiamo garantire che ce la metteremo tutta”.

Ufficiale: Abbonamento annuale stagione 2019/2020 al costo di 50 euro!

Tifosi rossoblú vi ricordiamo che presso gli uffici dello Stadio Comunale di Via Varrone é possibile acquistare l’abbonamento per l’intera stagione sportiva 2019/20 al costo di 50 euro.

ASD Pomezia Calcio 1957 è lieta di comunicare ai propri tifosi, agli addetti ai lavori ed agli organi di stampa che il costo dell’abbonamento per l’intera stagione sportiva 2019/20 sarà di cinquanta euro, mentre accedere al Comunale di via Varrone per un singolo evento comporterà un esborso di cinque euro.

Una decisione fortemente voluta da patron Alessio Bizzaglia e condivisa con forza nelle sue modalità da parte del direttore generale Pietro Peri.

Una scelta che intende avvicinare sempre di più i tifosi rossoblù alla squadra nella stagione del ritorno in Serie D.

“Patron Alessio Bizzaglia ha voluto compiere questo ulteriore sacrificio ed io ho sposato in pieno il suo pensiero – commenta il dg Peri – Credo che nessuna squadra partecipante a questa categoria nel Lazio abbia adottato una simile politica dei prezzi, ma noi lo abbiamo fatto con piacere perché vorremmo vedere ogni domenica una grande partecipazione da parte della nostra gente”.

 

 

EM Social

EM Social Subtitle